CODICE DEONTOLOGICO DI OSER

IMPEGNI GENERALI DEI REBIRTHER

Art. 1 – I rebirther hanno percorso tutte le tappe della loro formazione professionale che dà loro accesso ad una competenza teorica e pratica.
Art. 2 – I rebirther esercitano in accordo col codice etico professionale definito dall’organismo responsabile delle Formazione SFERE (Seminari e Formazione per l’Espansione del Rebirthing in Europa).
Art. 3 – I rebirther collaborano nel quadro dell’associazione OSER (Organismi e Servizi Europei di Rebirthing) i cui membri sono eletti per cooptazione e che mira a garantire i suoi principi di qualità e di etica.
Art. 4 – I rebirther si impegnano a seguire regolarmente cicli di sedute di rebirthng e di supervisione e a proseguire la loro formazione continua durante tutta la durata della loro attività professionale.
Art. 5 – I rebirther si impegnano a mantenere la confidenzialità di ciò che sono venuti a conoscere nell’esercizio della loro professione, sempre nel rispetto ed i limiti della legislazione in vigore; nelle sedute collettive i rebirther chiederanno ai partecipanti il rispetto della confidenzialità.

VERSO I CLIENTI

Art. 6 – I rebirther si impegnano, quando sono in relazione professionale con un cliente, a servirlo in coscienza e a mantenere una posizione di obiettività in ogni circostanza.
Art. 7 – I rebirther si impegnano a insegnare ai loro clienti il principio di responsabilità al 100% e le sue implicazioni.
Art. 8 – I rebirther si impegnano a lavorare secondo i principi del ciclo di 10 sedute, cosa che non implica la risoluzione di tutte le problematiche del cliente in questo lasso di tempo, ma lo rende attore principale del proprio cammino e pronto ad accettare il sostegno da un altro rebirther professionista.
Art. 9 – I rebirther informano i loro clienti circa l’importanza che il loro impegno personale avrà sul risultato delle sedute.
Art. 10 – I rebirther fissano e comunicano chiaramente i propri onorari in coscienza per l’insieme del ciclo di incontri e si impegnano a non intrattenere coi propri clienti altra relazione finanziaria che non sia il costo delle sedute e dei seminari.
Art. 11 – I rebirther si impegnano a non avere differente relazione da quella professionale con i propri clienti e con i partecipanti ai seminari in cui svolgono il ruolo di assistente, organizzatore o animatore.
Art. 12 – I rebirther si impegnano a inviare verso un altro rebirther ogni persona per la quale non sentono un sostegno ottimale.
Art. 13 – I rebirther si impegnano a non intervenire, durante la seduta, con altre tecniche differenti da respirazione consapevole o rebirthing.
Art. 14 – I rebirther rispettano la libertà dei loro clienti nelle loro scelte e li sostengono ad aver una maggiore armonia nelle loro relazioni.

VERSO I COLLEGHI

Art. 15 – I rebirther si impegnano a intrattenere buoni rapporti con i colleghi, attraverso una dinamica permanente di scambio, di rimessa in questione e di sostegno fraterno.
Art. 16 – In caso di difficoltà con un collega, i rebirther si impegnano a richiedere la supervisione di un terzo qualificato.
Art. 17 – Un rebirther che vada ad esercitare in prossimità di un collega, si impegna a informare quest’ultimo.
Art. 18 – I rebirther sono tenuti alla riservatezza nei confronti di un collega.

NEI CONFRONTI DELLA PROFESSIONE MEDICA

Art. 19 – I rebirther si impegnano a non sostituirsi alla medicina.
Art. 20 – I rebirther si impegnano a consigliare ai propri clienti a fare ricorso alle garanzie che la medicina può apportare loro.
Art. 21 – I rebirther si impegnano a non raccomandare mai ai loro clienti di modificare o di sospendere un trattamento medico in corso.

APPLICAZIONE DEL CODICE DEONTOLOGICO

Art. 22 – Il codice deontologico dell’associazione viene adottato in assemblea generale da almeno l’85% dei membri.
Art. 23 – Un Comitato Etico è a disposizione dei rebirther e dei loro clienti per vigilare il rispetto e il mantenimento dei principi deontologici ed etici dell’associazione.
Art: 24 – La richiesta di intervento del Comitato Etico viene fatta unicamente tramite lettera indirizzata alle sede della associazione.

Condividi su

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS